Il gladiatore

Il GLADIATORE FRASI

In Cose Epiche, In Costumi Vari by Vally

Al mio segnale, scatenate l’inferno.

Russell Crowe, diretto nel  2000 dal grande Ridley Scott, con Il Gladiatore, si porta a casa un Oscar come miglior attore (il film riceve anch’esso un Oscar, insieme ad altri 3 per sonoro, costumi ed effetti speciali).
Il gladiatore è stato girato in Tunisia, Malta, Marocco e Italia. Purtroppo, le scene del Colosseo non furono girate veramente a Roma, a causa dei lavori che vi erano nell’anfiteatro. Dunque, il set fu allestito a Malta, ricreando solo il primo girone di gradoni, il resto fu aggiunto in digitale.

Forza e onore.

Ciò che facciamo in vita riecheggia nell’eternità.

Il film è dedicato all’attore che impersonava Proximo, Oliver Reed, il quale morì poco prima delle fine delle riprese a Malta, mentre beveva in un pub dell’isola. La proprietaria, da allora, aggiunse un’insegna al locale con la scritta “l’ultimo pub di Oliver”. La morte di Reed costò 3 milioni di dollari alla produzione.

Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del Nord, Generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore Marco Aurelio. Padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa… e avrò la mia vendetta… in questa vita o nell’altra. 

MUSICHE: La colonna sonora de Il Gladiatore è del mitico Hans Zimmer (a lui si devono la maggior parte delle colonne sonore indimenticabili del cinema) ed è cantata da Lisa Gerrard, vocalist dei Dead Can Dance, e non da Enya, come in molti credono.